Falegname fai da te: Come cominciare

Il legno è vita, e dal legno si possono dare vita a molti oggetti che accompagnano le nostre vite, la nostra quotidianità, dalle cose più semplici a quelle più importanti, oggetti o grandi creazioni che ci accompagnano non solo nella quotidianità, ma per tutta la vita.

Molte persone lavorano con il legno, la sua lavorazione passa da falegnami e costruttori a falegnami dei mobili, dai costruttori di barche ai costruttori di strumenti musicali, ai lavoratori nelle industrie forestali, a falegnamerie artistiche di artigiani fino ai falegnami per hobby.

In comune hanno tutti lo stesso elemento: l’amore per la sua naturale bellezza e il fascino senza età. La lavorazione del legno può essere estremamente gratificante, in effetti, avendo bisogno di un mobile o qualcosa per la propria casa, progettarlo in base alle proprie specifiche esigenze, gratifica chi lavora e anche tutti gli altri membri della casa. In effetti unire la gratificazione di un lavoro ben fatto, con la possibilità di utilizzare macchinari rumorosi e pericolosi, fa della lavorazione del legno l’hobby perfetto.

falegname costruisce macchina

Le idee per il legno fai da te sono infinite; tutto dipende anche da cosa si vuole creare, dalla vena artistica che si ha, dalle esigenze, e si può passare dal costruire piccole cornici portafotografie fino a diventare dei veri esperti e creare nel garage di casa una vera e propria falegnameria.

Le idee del legno fai da te possono portare a costruire delle bellissime sedie da giardino o per la casa, utensili e altre necessità per la cucina, si possono costruire delle casette per i bambini o delle case per gli attrezzi, cucce per cani, finestre, scaffali, comodini, banco per tanti utilizzi e altre costruzioni utili.

La lavorazione del legno

La lavorazione del legno, una volta che se ne diventa competenti, è molto semplice, anche se comporta sempre le sue difficoltà. Per chi è alle prime armi, una delle domande più comuni è:

di quali strumenti ho bisogno per iniziare?

E man mano che si procede, da bravi aspiranti falegnami, si inizia a chiedere:

cosa ci metto insieme a questi? Quale di questi strumenti uso?

La cosa migliore per iniziare, è tener presente che occorre uno strumento adatto, ben affilato e un pezzo di legno, e iniziare. Questo porterà lontano, molto velocemente.

Per iniziare a costruire con il legno è necessaria la conoscenza di vari punti importanti, da tener presente. Anzitutto gli strumenti di misurazione, per poter effettuare misurazioni e segnare i tagli sul legno. Questo si può fare con matita, metro a nastro e riga di combinazione.

Bisogna acquistare gli attrezzi per il taglio del legno, come ad esempio una sega circolare, seghetto e simili. Altri attrezzi utili sono quelli per modellare il legno, per poter creare progetti eleganti, ben rifiniti. Spesso si vuole modellare il legno, creando bordi smussati, e gli strumenti fondamentali per modellare il legno sono quelli di disporre di un piano di blocco, una fresatrice, scalpello, martello di intaglio, sgorbia ed altri che nel tempo si conosceranno e saranno di facile utilizzo.

E’ importante per iniziare a costruire anche utilizzare delle guide, dei corsi, indicazioni di un conoscente già esperto, in quanto è importante conoscere delle cose fondamentali, come creare un giunto di testa e come incollarlo o avvitarlo. Quando si uniscono il legno, il metodo più semplice è il giunto di testa, un metodo semplice ed efficace.

Altro passo importante è imparare a mettere bene insieme i pezzi del progetto, questo sarà fatto con chiodi, colla e viti. Un trapano a batteria ma anche di altro tipo, insieme a cacciavite, martello, pinze e morsetto sono utensili molto utili. Molto importante è sapere cosa voler fare e per farlo bisogna scegliere il legno giusto. Il legno da poter scegliere è vario. Le tavole di legno che vengono utilizzate per la maggior parte della costruzione di mobili.

il falegname lavora il legno

Il legno si ricava da molti tipi di alberi, ognuno in base alle proprie caratteristiche, risulta essere idoneo ad un tipo di lavoro. ll cedro, il tipo più comune di cedro è la varietà rossa occidentale, ha un colore rossastro ed è un tipo di legno morbido, ha una grana diritta ed ha un odore leggermente aromatico. Adatto soprattutto per progetti esterni come mobili, ponti, e esterni dell’edificio, perché in grado di gestire ambienti umidi senza marcire.

L’abete, altro tipo di legno molto usato, anche perché economico. Ha una grana pronunciata, ha una tinta rossastra marrone ad esso. E’ un legno molto forte, utilizzato in falegnameria per la realizzazione di: ponteggi, armature, rivestimenti, finestre, porte, verande, rivestimenti di pareti interne e soffitti, mobili e strumenti musicali,pannelli e tant’altro.

Altra varietà di legno degna di nota è il Pino. Disponibile in diverse varietà, tra cui il ponderosa, zucchero, bianco e giallo, e tutti fanno grandi mobili.

E’ un legno molto morbido, facile da modellare e colorare, comunemente usato per la realizzazione di mobili. Altre varietà sono Betulla, Ciliegio, Pioppo e Noce.

Lavorare il legno, aiuta nel corso del tempo a migliorarsi, anche nelle tecniche oltre che ad inserire sempre più utensili e attrezzi che, saranno nel tempo più complessi, così come anche i progetti da realizzare. I lavori da realizzare diventeranno sempre più complessi, grazie anche alle nuove tecniche e alla voglia di superarsi in progetti sempre più grandi e gratificanti.

Quando si inizia la lavorazione del legno, non è una grande idea di uscire di casa e andare a spendere sacchi di soldi per strumenti ed attrezzature che fino a quando non si diventa esperti e capaci, non è necessario usare.

In effetti si inizia con pochi utensili di base e affrontare un paio di progetti, per vedere se vi piace veramente la lavorazione del legno.

Se è così, allora si può iniziare ad investire i soldi in più strumenti. Ovviamente si può anche investire in un corso di lavorazione del legno, che non potrebbe non essere interessante, d’aiuto e soprattutto piacevole per potersi confrontare con chi condivide la stessa passione.

Gli strumenti e gli attrezzi giusti sono tanti per poter realizzare i propri progetti fai da te con il legno, inoltre andranno sempre ad aumentare con la nostra esperienza.

Nei paragrafi precedenti abbiamo accennato qualche nome, ma adesso approfondiamo e capiamo meglio quali sono gli strumenti e gli attrezzi giusti per lavorare il legno. La prima cosa è il banco, il banco da falegname è importante perché oltre ad essere utile come piano d’appoggio, ha anche degli attrezzi inclusi, come vedremo in seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *