mano artigiano

Parquet per il bagno

consigli per l’acquisto di parquet per bagno

28 piastrelle autoadesive in vinile, per pavimenti, per cucina / bagno, motivo: parquet vintage 183 Leggi le recensioni
Piastrelle in vinile autoadesive da cucina e bagno, effetto parquet in legno, x88 Leggi le recensioni
Stilista® 11er Set 1 m² in legno di acacia piastrelle 30 x 30 x 2,4 cm Certificato, TFT, oliato, viti zincate, sistema a innesto Leggi le recensioni
44 Piastrelle Viniliche da Pavimento Autoadesive per Bagno Cucina Effetto parquet nuovissime Leggi le recensioni
Emuca 2037121 Set di 4 Rotelle Pivotanti per Mobile, Diametro 50Mm, Filettatura M8X15 e Cuscinetto a Sfere, Grigio Leggi le recensioni
Moderno e minimalista in marmo e in parquet salone ristorante e bar bagno PVC impermeabile sfondi per il desktop Leggi le recensioni
Emuca 2036020 Set di 4 Rotelle Pivotanti Trasparenti per Mobile con Piastra di Assemblaggio e Cuscinetto a Sfere, Diametro 50 mm Leggi le recensioni
Decorazione pavimento piastrelle autoadesive | Adesivi murali sticker - piastrelle per bagno adesivo per cucina - rifare il bagno | 20x20 cm - Design Black n White - 9 pezzi (3x3) Leggi le recensioni
4 adesivi per piastrelle, per il pavimento di bagno/cucina Leggi le recensioni
Emuca 2036717 Set di 4 Rotelle Pivotanti Nere per Mobile con Piastra di Assemblaggio e Cuscinetto a Sfere, Diametro 40 mm Leggi le recensioni

Uno dei dubbi che sorge quando ci troviamo a considerare una soluzione parquet per il bagno, è se effettivamente il legno possa stare a contatto con l’acqua. Se si tratta ovviamente di acqua non ristagnante non danneggia in alcun modo il parquet.

Ovviamente il legno può risentire di condizioni ambientali sfavorevoli, in un ambiente come il bagno è sempre consigliabile di aerare i locali al fine di ridurre la presenza di umidità dopo aver ad esempio fatto una doccia, in modo tale che l’umidità non possa alterare le pavimentazioni.

È consigliabile scegliere tipologie di legno che si prestano bene all’umidità come il Merbau, il Teoko o il Teak. Particolare attenzione richiede il rovere, che a contatto con l’umidità può presentare macchie nere, questo perchè una sostanza contenuta in questo legno, il tannino, tende a fuoriuscire.

Viene utilizzato solitamente un legno prefinito invece di uno massiccio, quello prefinito presenta un multistrato di betulla che garantisce maggiore stabilità. La posa che si consiglia è quella flottante invece di una incollata, ed è importante che i listelli siano ben attaccati.

Per quanto riguarda la pulizia del materiale si sconsiglia l’utilizzo di prodotti da supermercato in quanto possono causare danni al parquet e di rivolgersi a negozi specializzati tenendo presente il tipo di legno scelto e se il prodotto scelto è oliato o verniciato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *